Il mondo dell'occulto e il cristiano Lux Biblica - n° 65
Il mondo dell'occulto e il cristiano Lux Biblica - n° 65

Il mondo dell'occulto e il cristiano Lux Biblica - n° 65

, , , ,
 
0,0 (0 vote(s))

€12,00


Solo 1 copia con disponibilità immediata

  Nel carrello

Trattare un argomento come quello presentato in questo numero non è facile.
Il mondo dell'occulto è molto variegato e complesso. Comprende l'adorazione di Satana, la divinazione o conoscenza del futuro, la necromanzia, la comunicazione con il mondodei defunti, il contatto con il mondodegli spiriti (occultismo e sedute spiritiche), la chiromanzia (lettura delle mani, delle carte, ecc), la superstizione e tanto altro.

A volte tutto questo viene etichettato come una credenza medievale, come oscurantismo e in odore di inquisizione, per cui è relegato a momenti storici nei quali la siperstizione imperava, o a culture e popoli "primitivi".
D'altra parte il mondo dell'occulto pervade la società nella quale siamo chiamati ad essere dei testimoni e a dichiarare la verità, per cui non possiamo far finta di nulla.

Volendo restare nel nostro piccolo mondo italiano, è una diffusa idea che proprio Torino sia una delle principali città coinvolte nell'occultismo.
Altra ragione per occuparcene, ed è forse anche la più importante, è che la Bibbia non trascura questo argomento, ma contiene molti riferimenti a pratiche occulte.

Nel Vecchio Testamento vi sono molti riferimenti all'occulto, alla magia, alla stregoneria e alla possibilità di operare miracoli attraverso le forze occulte.
Nel Nuovo Testamento, invece, vediamo fin dall'inizio la presenza di persone "possedute da spiriti" verso le quali Gesù interviene per la loro liberazione.

È qualcosa di ancora attuale? La questione della possibilità di una influenza soprannaturale nella vita umana, e di conseguenza dell'importanza di volercene o potercene occupare in un'ottica pastorale, dipende dal nostro punto di vista riguardo al demoniaco.

Esistono tante posizioni, tante domande, tanti dubbi, scetticismo, perplessità su questo argomento. D'altra parte, si parla di mondo dell'occulto perché è occulto, nascosto. La Bibbia non ci fornisce tutte le informazioni che, forse, a noi piacerebbe avere per la semplice ragione che non ci riguardano.

La Bibbia non nega né l'esistenza dell'occulto né degli operatori dell'occulto, come vengono identificati ora usando un linguaggio politicamente corretto, ma ne vieta il ricorso per affrontare le difficoltà della vita.

Produttore: Istituto Biblico Evangelico
Codice prodotto: CLC0000014084
Dimensioni: 150 x 210 x 7 mm
Peso: 0,200kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 117
Data di pubblicazione: 01.09.2022
Lingua: Italiano

Commenti e recensioni

Scrivi una recensione per questo prodotto

You must be logged in to add a product review.

Gianfranco Giuni
Ha conseguito la laurea in Sociologia a Urbino, ha studiato Christian Counselling con Eurasia Teen Challenge (Germania) e con il Barnabas Training Consortium (U.K), si è specializzato in tossicodipendenze presso L'Istituto Superiore di Scienze sociali e Psicologiche di Pescara, ha studiato dipendenze e codipendenze con Turning Point (Chattanooga - USA), ha studiato dipendenze e prevenzione con l'Istituto Regionale per la Formazione (Milano) ed ha seguito un corso di formazione e aggiornamento in Family Therapy (Svezia), oltre a vari corsi di aggiornamento con Europe Teen Challenge, e altri enti. Attività professionale: Dal 1979 collabora con L'Arca Teen Challenge, nel settore del recupero delle dipendenze e della prevenzione dell'uso di droghe, si occupa di counselling cristiano individuale e famigliare, e della formazione in chiese, campi biblici, gruppi giovanili, conferenze. E' responsabile de L'Arca Teen Challenge, membro dell'Executive Committe di Europe Teen Challenge (Portogallo), e presidente della Associazione Consulenti Cristiani, di cui è uno dei fondatori. E' stato presidente dell'Alleanza Evangelica Italiana, cofondatore di Global Teen Challenge (USA), e di varie altre iniziative nel campo del recupero e prevenzione delle dipendenze. È incaricato dell’insegnamento dei corsi di Sociologia e Counselling Cristiano e Consulenza Pastoralepresso l'IBEI di Roma e la sezione italiana della Shepherd University.



Massimo Introvigne

Massimo Introvigne, sociologo e storico delle religioni di fama internazionale, segretario dell'APSOR (Associazione Piemontese di Sociologia delle Religioni), è autore di sessanta volumi e di oltre cento articoli pubblicati in riviste accademiche internazionali sulla nuova religiosità e il pluralismo religioso contemporaneo.

E fondatore e direttore del CESNUR, il Centro Studi sulle Nuove Religioni. Dal 2012 è coordinatore dell'Osservatorio della Libertà Religiosa promosso dal Ministero degli Esteri italiano e da Roma Capitale



I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche:

Nella stessa collana:
Lux Biblica