Il tuo account

L'isola che c'è. Le comunità protestanti in Sicilia

L'isola che c'è. Le comunità protestanti in Sicilia

,
  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.
Disponibilità
Più di 5 copie con disponibilità immediata
Nostro prezzo  €10,00

Descrizione

Da molti anni il CESNUR (Centro Studi sulle Nuove Religioni) svolge diverse ricerche socio-religiose sul pluralismo, le credenze e le appartenenze religiose in Sicilia. Mentre altri dati corrispondono in modo perfino singolare a quelli raccolti in ricerche nazionali sull'Italia, ce n'è uno che è apparso costantemente discordante rispetto ai dati nazionali italiani, relativo alla presenza maggiore di minoranze religiose: un aspetto, questo, da attribuirsi soprattutto a una presenza cospicua e radiata del protestantesimo, particolarmente nella sua versione pentecostale.

È emerso dunque il grande interesse di chiedersi se vi sia in effetti un'«isola che c'è», costituita da una presenza di un numero di comunità protestanti maggiori rispetto al resto dell'Italia. Il quesito è tanto più interessante in relazione a notizie di stampa che spesso parlano di un numero molto significativo di queste comunità - che sarebbe perfino da record europeo quanto alle comunità pentecostali - senza però riferirsi a studi scientifici, e citando cifre raccolte spesso in modo meramente aneddotico. Il presente lavoro intende rispondere a tale domanda, costruendo un vero e proprio annuario, che per ogni provincia fornisce il nome e l'ubicazione delle oltre settecento comunità protestanti censite.

Proprietà

ISBN: 9788882432690
Produttore:
DV1
Codice prodotto: 9788882432690
Dimensioni:
147 x 210 x 9 mm
Peso: 0,170kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 96
Lingua: Italiano
Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.

Massimo Introvigne

Massimo Introvigne, sociologo e storico delle religioni di fama internazionale, segretario dell'APSOR (Associazione Piemontese di Sociologia delle Religioni), è autore di sessanta volumi e di oltre cento articoli pubblicati in riviste accademiche internazionali sulla nuova religiosità e il pluralismo religioso contemporaneo.

E fondatore e direttore del CESNUR, il Centro Studi sulle Nuove Religioni. Dal 2012 è coordinatore dell'Osservatorio della Libertà Religiosa promosso dal Ministero degli Esteri italiano e da Roma Capitale


Pierluigi Zoccatelli

Pier Luigi Zoccatelli, vicedirettore e ricercatore residente del CESNUR, il Centro Studi sulle Nuove Religioni, è membro della sezione «Sociologia della Religione» dell'Associazione Italiana di Sociologia e della ESSWE, la European Society for the Studv of Western Esotericism.

È autore, da solo o con altri, di 18 volumi; ha partecipato con singoli saggi a 26 libri; ha redatto 31 articoli per riviste specializzate; e ha curato la pubblicazione di circa 60 titoli. I suoi scritti sono stati pubblicati in undici nazioni e sette lingue.