Riflessioni di un vegetariano

Proprietà

ISBN: 9788896867259
Produttore:
La Zisa
Codice prodotto: 9788896867259
Dimensioni:
150 x 210 x 4 mm
Peso: 0,090kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 46
Lingua: Italiano

Disponibilità immediata

Nostro prezzo €9,90

Riflessioni di un vegetariano

Lev Tolstoj
  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.

Descrizione

La riflessione sulle motivazioni etico-religiose e antropologiche di una scelta vegetariana è al centro di questo breve scritto del 1892, che fu a lungo noto con il titolo Il primo gradino, allusiva metafora dietro cui compare quell'ideale di ascetismo che Lev Tolstoj volle far proprio, a partire da un certo momento della sua vita. Il primo di un numero infinito di gradini di una colossale scalinata, la cui faticosa e travagliata ascesa costituisce l'unica via che conduce alla virtù. (...) 

La straordinaria modernità del pensiero del grande filosofo russo si allaccia con forza alle più calde questioni che percorrono, a più di un secolo di distanza, la nostra società. L'attualità delle rivendicazioni del movimento animalista o il dilagante favore che incontra in questi nostri anni la scelta di un'alimentazione vegetariana rappresentano posizioni ideologiche estremamente affini alle istanze così appassionatamente caldeggiate dal vegliardo di Jàsnaja Poljàna, testimone lungimirante e intuitivo del suo secolo, un secolo di profondi rivolgimenti culturali, in cui il vecchio mondo dell'ancien régime, con tutti i suoi sentimenti e i suoi valori, tramontava, per lasciare spazio alla sensibilità nuova della società che nasceva.

(Dalla Prefazione)

I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche: