Il tuo account

Il potere delle parole - Lux Biblica n°42 II semestre 2010

Il potere delle parole - Lux Biblica n°42 II semestre 2010

  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.
Disponibilità
Più di 10 copie con disponibilità immediata
Nostro prezzo  €12,00

Proprietà

Produttore:
Istituto Biblico Evangelico
Codice prodotto: 1001000065036
Peso: 0,220kg
Rilegatura: Brossura
Lingua: Italiano

Prefazione

Qualche tempo fa una diciottenne mi ha parlato del fenomeno di certi adolescenti che preferiscono mentire, anziché dare l'informazione richiesta, quando i propri genitori per mezzo del cellulare vogliono sapere dove si trovano. Oltre ad essere un dato preoccupante, questo comportamento la dice lunga sul modo in cui oggi viene utilizzato il dono della parola. Come in questo caso, spesso la si usa per comunicare l'esatto contrario della realtà, ossia per demolire fatti, rapporti e quant'altro, al posto di rendere edotti della realtà e di edificare.

Gesù è andato alla radice del problema di un parlare che non edifica, quando ha indicato la vera ragione per cui alcuni farisei avevano affermato, a proposito del suo operato: «Costui non caccia i demoni se non per l'aiuto di Belzebù, principe dei demoni» (Mt 12:24). Dopo aver ragionato con loro e averli messi in guardia dal pericolo di bestemmiare contro lo Spirito Santo, Gesù ha aggiunto: «Razza di vipere, come potete dir cose buone, essendo malvagi? Poiché dall'abbondanza del cuore la bocca parla» (Mt 12:34). n potere del nostro parlare, di edificare oppure di distruggere, dipende dallo stato del cuore. Chi cerca di far passare per normale un modo di parlare impuro e volgare forse inconsapevolmente cerca di legittimare un cuore impuro e non rigenerato. Similmente chi promuove l'uso di parolacce in TV è spesso mosso dal desiderio di dissacrare gli aspetti più preziosi della vita per far passare per normale uno stato di ribellione contro Dio.

Il nostro parlare non è irrilevante. Al contrario esso rivela ciò che siamo e quanto, o quanto poco, ci siamo lasciati trasformare dalla grazia di Dio. Questo numero di Lux BIBLICA approfondisce vari aspetti della questione. Nel primo articolo Gabriele Puopolo esamina il processo della comunicazione, partendo dall'esempio del ministero dei profeti d'Israele. Le applicazioni fatte da Gabriele stimoleranno chi è chiamato a esercitare un dono di parola a farlo «come si annunziano gli oracoli di Dio» (1 P 4:11). Nel secondo articolo Christopher Zito prende in esame quello che definisce «il solito parlare». Fa riflettere il fatto che il parlare quotidiano venga ampiamente trattato nella Bibbia. è anche bello scoprire come «il solito parlare» possa servire all' edificazione. Fra le altre cose Chris dimostra che è possibile superare le abitudini assimilate dalla società nel modo di parlare. Nel terzo articolo, di cui sono l'Autore, evidenzio quanto il parlare secondo Dio contribuisca al mantenimento dell'unità delle chiese, oltre che alla edificazione, prendendo in esame alcuni brani della Lettera di Paolo agli Efesini e della Lettera di Giacomo.
Come sempre il numero si conclude con alcune recensioni e segnalazioni bibliografiche.
Buona lettura.

(Rinaldo Diprose)
Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.


I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche:

Nella stessa collana:
Lux Biblica

Fuori Stampa
Prezzo: €10,00