Il ministerio cristiano
Il ministerio cristiano

Il ministerio cristiano

 
0,0 (0 vote(s))

€3,10


Fuori Stampa
Prodotto fuori stampa non disponibile per l'acquisto


Un libro rivolto principalmente ai giovani sui ministeri: Il ministero spirituale; i ministeri nella chiesa; Amministrazione spirituale dei doni; Alterazione del ministero.
Produttore: Vari
Codice prodotto: 1001000050254
Lingua: Italiano

Commenti e recensioni

Scrivi una recensione per questo prodotto

You must be logged in to add a product review.

Roberto Bracco
Roberto Bracco è nato a Roma il 27 maggio 1915, ed è stato il fondatore e per 22 anni Pastore della comunità Assemblea Cristiana Evangelica. Rimasto orfano (la madre morì quando lui era ancora un fanciullo) ebbe un’infanzia difficile e travagliata. Crebbe in un ambiente ostile verso Dio e la religione in generale. Lui stesso definirà la sua famiglia come una famiglia di “atei”. Lascio la scuola a soli 11 anni, e trovò lavoro presso una conosciuta libreria romana, e questa circostanza contribuirà sostanzialmente alla sua forte formazione umanistica e letteraria. Fu un autodidatta, e lavorando in quell’ambiente ebbe occasione di incontrare diversi intellettuali e personalità della cultura di quel tempo. Ma nella sua giovane età esperimentava una forte crisi esistenziale che lo portava ad una inquietante e crescente paura della morte. Nel 1960 sentì la chiamata di Dio per fondare una nuova opera, che pur mantenendo un rapporto di comunione con le A.D.I., svolgeva il suo lavoro in forma indipendente. La nostra comunità ASSEMBLEA CRISTIANA EVANGELICA, nasceva con una visione missionaria, e Dio ha benedetto straordinariamente il lavoro di questo suo servo, tanto che nel giro di pochi mesi la crescita della comunità era così esuberante, da rendersi necessaria la ricerca di un locale di culto più capiente. Nel 1962 la comunità nascente si stabilì definitivamente in Via Anacapri, 26. Roberto Bracco, fu accolto nella gloria del Padre Celeste, che per 50 anni aveva servito con fedeltà, il 25 Luglio 1983, mentre si recava a visitare gli anziani della Casa di riposo “BETHEL”, di cui egli era stato il fondatore.