Amami Accettami Considerami
Amami Accettami Considerami

Amami Accettami Considerami

Come guarire la tua anima ferita che grida e permettere al bambino che è in te di crescere

 
0,0 (0 vote(s))

€10,00


Più di 15 copie con disponibilità immediata

  Nel carrello

Sentirci amati è importante come l'aria che respiriamo. Con la stessa intensità e urgenza con cui cerchiamo l'ossigeno quando ci manca, invochiamo amore da chi ci circonda. L'ansia per ottenerlo, l'insicurezza di riceverlo, la rabbia e l'aggressività come risposta nel non percepirlo contraddistinguono spesso la nostra vita.

Entriamo in una gabbia che si chiude sempre più e abbiamo bisogno di sentirci dire in continuazione che Gesù ci ama così tanto da aver accettato quella morte orribile sulla croce del Calvario pur di averci accanto a Sé nel regno del Padre.
Ma la ferita del rifiuto presente nel nostro cuore crea il dubbio: stiamo facendo abbastanza per meritarci l'amore di Gesù? Sarà anche Lui deluso di noi?

Amami Accettami Considerami vuole prenderti per mano e portarti a:
• scoprire le possibili ferite prodotte dalla mancanza d'amore, di accettazione e di considerazione nel periodo della tua infanzia, che condizionano ancor oggi la tua vita;
• capire la necessità di uscire dall’egocentrismo causato dalla ricerca continua di sentirti amato e valorizzato, sia da Dio sia dagli uomini;
• decidere di farti riempire dall'amore di Gesù per crescere e diventare strumento di benedizione, sentendoti appagato nel tuo bisogno di apprezzamento e scoprendo quanto sia "più felice il dare che il ricevere".
ISBN: 9788868800017
Produttore: Evangelista Media
Codice prodotto: 9788868800017
Dimensioni: 150 x 223 x 15 mm
Peso: 0,250kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 128
Lingua: Italiano

Commenti e recensioni

Scrivi una recensione per questo prodotto

You must be logged in to add a product review.

Lamberto Fontana

Il pastore Lamberto Fontana viene trasportato nel regno della luce da Gesù nel 1979 a Malaga, all'età di 33 anni. Veniva da un lungo periodo di vuoto esistenziale e da un anno era tormentato dall'angoscia di morire d'infarto.

Scopre la salvezza e la guarigione e offre la sua vita ormai inutile a Dio. Tre anni dopo rientra in Italia dove approfondisce la chiamata del Signore a diventare strumento di guarigione e liberazione per i figli di Dio condizionati dalle ferite e dai ricordi dell'infanzia e dell'adolescenza. Nel 1990 gli viene riconosciuto ufficialmente il ministero pastorale. È sposato con Grazia e insieme vivono nei pressi di Bergamo.


I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche: