Il giusto è il primo accusatore di se stesso
Il giusto è il primo accusatore di se stesso

Il giusto è il primo accusatore di se stesso

 
2,0 (1 vote(s))

€14,00


Non Disponibile
Prodotto terminato non disponibile per l'acquisto

  Nel carrello

Chi è giusto? Con quale parametro si può identificare un giusto? Quali principi dovrebbero caratterizzare il modo di fare di un giusto?

Contrariamente alla tendenza umana per la quale ognuno cerca di discolparsi e di giustificarsi, anche quando ha commesso dei torti, palesi o intimamente nascosti, qui si vuole cercare un principio che caratterizzi senza difetto la figura del giusto. Il principio secondo cui il giusto è il primo accusatore di se stesso aiuta a sgomberare il campo dall'equivoco che il giusto sia colui che, tramite furberie e stratagemmi, cerca di giustificarsi per apparire quello che in realtà ... non è!

Ora, se l'uomo tende a nascondere i propri misfatti, Dio, però, glieli rivela e svela, affinché l'amore per la verità e la giustizia possano portarlo ad ammettere le proprie ingiustizie, e non a nasconderle. Senza un esame di sé stesso attraverso il confronto tra i propri modi di pensare, fare e agire e la Parola di Dio, infatti, l'uomo non saprebbe in quale condizione morale e spirituale si trova dinanzi a Lui.

La Bibbia dice: Colui che misura sé stesso secondo la propria misura e paragona sé con sé stesso, manca di intelligenza (o di giudizio).

Questo libro si propone, appunto, di non lasciare il lettore nell'ignoranza del proprio stato morale dinanzi a Dio, ma di aiutarlo a riconciliarsi con Lui.
ISBN: 9788899104061
Produttore: DC2
Codice prodotto: 9788899104061
Dimensioni: 130 x 210 x 16 mm
Peso: 0,530kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 318
Lingua: Italiano

Commenti e recensioni

Scrivi una recensione per questo prodotto

You must be logged in to add a product review.

Enzo Maniàci
Enzo Maniàci, nato a Messina nel 1969, vive a Roma. Laureato in Scienze dell'Educazione, ha successivamente conseguito un master in Counseling (relazione di aiuto, in particolare per la famiglia). Di fede cristiana evangelica, l'autore coniuga nella sua opera "Il giusto è il primo accusatore di se stesso", i principi educativi appresi nel corso degli studi ai principi spirituali ricevuti per mezzo della parola di Dio.

I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche: