Contro nicodemiti, anabattisti e libertini - Calvino Opere Scelte vol 2

Proprietà

ISBN: 9788870166118
Produttore:
Claudiana
Codice prodotto: 9788870166118
EAN: 9788870166118
Dimensioni:
150 x 220 x 38 mm
Peso: 0,860kg
Rilegatura:
Copertina Rigida
Numero di pagine: 576
Lingua: Italiano

Disponibilità immediata

Nostro prezzo €70,00

Contro nicodemiti, anabattisti e libertini - Calvino Opere Scelte vol 2

Calvino Giovanni

  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.

Descrizione

I testi contro i nicodemiti, gli anabattisti e i libertini rappresentano una tappa significativa nell'impegno di Calvino a difesa dell'ortodossia cristiana e dell'integrità della Parola di Dio. Con un linguaggio vigoroso e ironico, talora assai colorito, Calvino discute e smonta a una a una - da teologo nonchè da curatore d'anime - le tesi degli oppositori, contrapponendovi la semplicità potente della Sacra Scrittura. Ampiamente diffusi e tradotti in varie lingue, i tre testi - il primo dei quali conobbe due traduzioni italiane nel volgere di pochi anni - entrano nel vivo di molte scelte importanti per l'uomo del Cinquecento e segnano in profondità la vita culturale e religiosa dell'Europa.

Contenuto libro

ABBREVIAZIONI; NOTA ALL'EDIZIONE ITALIANA; INTRODUZIONE DI LAURA RONCHI DE MICHELIS - Calvino nel 1544 - 1545; Delle tre opere (Difesa di Giovanni Calvino ai signori Nicodemiti che si lamentano del suo eccessivo rigore; Istruzione breve per dotare tutti i veri credenti di armi contro gli errori della rozza setta degli Anabattisti; Contro la setta visionaria e rabbiosa dei Libertini); Conclusioni; Bibliografia scelta; DIFESA DI GIOVANNI CALVINO AI SIGNORI NICODEMITI, CHE SI LAMENTANO DEL SUO ECCESSIVO RIGORE (1544) - Nota critica; Difesa di Giovanni Calvino ai signori Nicodemiti che si lamentano del suo eccessivo rigore; ISTRUZIONE BREVE PER DOTARE TUTTI I VERI CREDENTI DI ARMI CONTRO GLI ERRORI DELLA ROZZA SETTA DEGLI ANABATTISTI (1544) - Nota critica; Giovanni Calvino ai ministri delle chiese della contea di Neuch?tel; Istruzione breve per dotare tutti i veri credenti di armi contro gli errori della rozza setta degli Anabattisti; Il primo articolo sul battesimo; Il secondo articolo sulla scomunica; Il quarto articolo sulla spada; Il quinto articolo sui pastori; Il sesto articolo sui magistrati; Il settimo articolo sul giuramento; Del corpo umano di Cristo; Della veglia delle anime; Conclusione; CONTRO LA SETTA VISIONARIA E RABBIOSA DEI LIBERTINI CHE SI DEFINISCONO SPIRITUALI (1545) - Nota critica; Prefazione; Denuncia di quanto sia dannosa la setta dei Libertini; Somiglianza dei Libertini con la setta di cui parlano San Pietro e San Giuda; Somiglianza esistente tra i libertini e molti antichi eretici; Quale ? stato l'inizio della setta dei Libertini e quali sono i suoi capi pi? importanti; Come pu? essere che questa setta tanto brutale abbia un numero di seguaci cos? grande. Qui si discute dei tipi di persone che la seguono; I rimedi per non cadere mai negli errori dei Libertini; ovvero per tirarsene fuori, se qualcuno ci fosse gi? caduto; La lingua e il modo di esprimersi dei seguaci di Quentin; La grande perfidia e arroganza dei Libertini, che si vantano di essere doppi, di cuore e di lingua; Quale autorit? i Libertini riconoscono alla sacra Scrittura; I Libertini abusano in molti modi della parola "Spirito" che hanno di continuo sulla bocca; Il primo articolo della dottrina dei Libertini: esiste un solo Spirito, immortale. Dimostrazione di come ci? sia contro la verit? della Scrittura; Che cosa pensano i Libertini del Diavolo, del mondo e di chi non appartenga alla loro setta. E, di contro, che cosa ? bene pensare; L'idea dei Libertini che l'unico Spirito immortale faccia ogni cosa. Quale flagello si nasconde sotto questa affermazione. Come dobbiamo considerare la divina provvidenza tramite la quale Dio fa ogni cosa; e come i Libertini confondano tutto quanto quando ne parlano. Questa ? la prima conseguenza dell'articolo precedente; La seconda conseguenza che deriva dal dire "Dio fa tutto" ? che nessuno dovr? pi? farsi scrupolo di niente; La terza conseguenza che i Libertini traggono dall'affermazione "Dio fa tutto", ? che non ? pi? lecito condannare alcunch?; Di che pasta ? fatto il Cristo dei Libertini, e in che modo essi lo riconoscono come proprio salvatore; Esposizione del significato che i Libertini danno alla parola "Rigenerazione"; e, di contro, quel che significa secondo la verit? della Scrittura; La libert? del Cristiano: in che modo la interpretano i Libertini e, di contro, in che modo la intende la Scrittura; Che cosa ? la vocazione dei credenti per i Libertini; come giustificano ogni infamia con questo pretesto; In che cosa consiste la comunione dei credenti secondo il vaneggiamento dei Libertini; Quale risurrezione credono i Libertini; Quanto ? stato detto, tanto dello stile quanto della menzognera e perniciosa empiet? dei Libertini, ? messo in risalto dal "saltare di palo in frasca" di Messer Antoine Pocqu?, uno dei fautori della setta; Qui si mettono in guardia i lettori di alcuni libri a stampa dei quali i Libertini si servono: bench? non facciano proprio per loro; Conclusione del presente libro; INDICI
Leggi tutto il testo
Calvino Giovanni