Il tuo account

Le lettere di Berlicche e "Il brindisi di Berlicche" in un unico volume

Le lettere di Berlicche e "Il brindisi di Berlicche" in un unico volume

  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.

Fuori Stampa

Disponibilità
Prodotto fuori stampa non disponibile per l'acquisto
Nostro prezzo  €15,00

Descrizione

Questo libro, scritto dal celebre filologo e romanziere britannico, stampato per la prima volta nel 1941, è rimasto un caso editoriale consacrato da perenne successo e da molte polemiche. In esso Lewis immagina che un abile capo-diavolo (Berlicche) scriva al suo inesperto allievo (Malacoda) una trentina di brevi lettere per istruirlo sul suo ruolo di “demone custode”, ossia su come tentare al male un giovane cristiano affidato alle sue malevoli cure.Alla fine la manovra fallisce e il giovane si salva dal pericolo finendo prematuramente in paradiso; tuttavia, nel successivo “brindisi”, Berlicche si consola constatando che la maggioranza degli uomini sono diventati ormai così fiacchi e stupidi che si dannano quasi da soli, per un nonnulla e senza accorgersene.Con il suo stile sottile, brillante e paradossale, Lewis traccia una sorta di manualetto delle tecniche di tentazione, col preciso scopo di smascherarle e di immunizzarcene. Allora come oggi, queste tecniche consistono nell’insinuare idee erronee, nel fomentare tendenze pericolose, nello spingere in situazioni compromettenti, nel distogliere dalle buone ispirazioni e nello istillarne di cattive.Insomma, per usare una terminologia evangelica, qui il diavolo insegna come avvalersi delle possibilità offerte dal mondo e dalla carne. Ad esempio, Berlicche suggerisce di ridurre il fervore religioso a una religiosità “moderata” e permissiva, in modo da scivolare nella dannazione senza accorgersene; suggerisce di propagandare evoluzionismo, progressismo e brama di novità allo scopo d’illudere la mente umana con un futuro utopistico e così distoglierla dal preoccuparsi dell’eternità; suggerisce di propagandare egualitarismo e “democrazia” allo scopo di spingere all’invidia e alla ribellione; ammonisce sull’ambiguità delle guerre, che possono spingere l’uomo alla bestialità ma anche alla conversione mediante la sofferenza.In appendice al libro sono riportate alcune conferenze tenute da Lewis a Oxford, nelle quali egli tratteggia, con la solita sottigliezza e maestria, osservazioni riguardanti i rapporti tra teologia, filosofia e poesia, e confuta altri luoghi comuni, come quello che riduce la fede ad una esigenza del sentimento o della convenienza.

Proprietà

ISBN: 9788816502499
Produttore:
Jaca Book
Codice prodotto: 9788816502499
Peso: 0,320kg
Rilegatura: Brossura
Lingua: Italiano
Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.

Clive Staples Lewis (C. S. Lewis)
Clive Staples Lewis, in breve C. S. Lewis (Belfast, 29 novembre 1898 - Oxford, 22 novembre 1963), è stato uno scrittore e filologo britannico. Fu docente di lingua e letteratura inglese all'Università di Oxford. In quella sede divenne amico di Tolkien, col quale, insieme anche a Charles Williams ed altri, fondò il circolo informale di discussione letteraria degli Inklings. È noto al grande pubblico principalmente come autore del ciclo di letteratura fantastica Le cronache di Narnia.

I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche:

Dello stesso autore

Nella stessa collana:
Mondi letterari