Il tuo account

Predicazione & predicatori

Predicazione & predicatori

  5.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.

Fuori Stampa

Disponibilità
Prodotto fuori stampa non disponibile per l'acquisto
Prezzo regolare:  €15,00
Nostro prezzo  €6,00
Risparmi:  €9,00 (60%)

Descrizione

La predicazione è stata l’impegno principale di tutta la vita dell'autore. Per lui, l’opera della predicazione è la vocazione più alta e gloriosa alla quale una persona possa essere chiamata! Inoltre, è sua ferma convinzione che il più urgente bisogno della Chiesa cristiana oggi, sia quello di una predicazione autentica: e se questo è vero per la Chiesa, lo è altrettanto per il mondo contemporaneo. Questa affermazione ci conduce alla prima questione da esaminare. C’è davvero bisogno della predicazione? La predicazione ha ancora un posto nella Chiesa e nel mondo d’oggi, oppure è definitivamente passata di moda? Già il fatto di doversi porre tali interrogativi rappresenta il commento più illuminante sullo stato della Chiesa dei nostri giorni. Sono convinto, infatti, che proprio qui troviamo la principale spiegazione dell’attuale stato, più o meno precario, della Chiesa cristiana e dell’inefficacia della sua testimonianza nel mondo d’oggi. Oggi dunque, è in discussione l’intera questione della necessità della predicazione nonché il suo posto nel ministero della Chiesa: da questo punto dobbiamo quindi iniziare. Molto spesso, infatti, dovendo parlare della predicazione, ci si precipita immediatamente a considerarne metodologie e dinamiche. Questo è un approccio sbagliato. Bisogna invece iniziare con i presupposti e i principi generali, perché l’ostacolo principale nasce dalla mancanza di idee chiare sulla natura stessa della predicazione. Quindi, prima di scendere nei particolari, viene trattato l’argomento in generale. Il grande interrogativo è dunque il seguente: “Che senso ha la predicazione? C’è veramente bisogno della predicazione nel mondo d’oggi?” Questo, si sa, scaturisce da un interrogativo ancora più ampio. Viviamo in un’epoca in cui, non solo la predicazione, ma la Chiesa stessa è in discussione! Conoscerete sicuramente quei discorsi sul “cristianesimo senza religione”, secondo cui proprio la Chiesa sarebbe probabilmente il più grande ostacolo alla fede cristiana. In quest’ottica, per vedere delle conversioni e la cosiddetta “cristianizzazione” del mondo, bisognerebbe sbarazzarsi della Chiesa stessa, diventata ormai una barriera tra la gente e la verità che è in Cristo Gesù.Siamo certamente d’accordo con certe critiche mosse alla Chiesa, nella quale c’è davvero molto di sbagliato: tradizionalismo, formalismo, apatia ed altro ancora; sarebbe inutile e decisamente sciocco negare questa triste realtà! A proposito di certi gruppi e movimenti, occorrerebbe spesso chiedersi se essi possano davvero fregiarsi del titolo di “Chiesa”. è un fatto che la Chiesa può degenerare molto facilmente fino a ridursi a organizzazione, addirittura a circolo sociale o a qualcosa del genere, al punto che è spesso necessario riconsiderare l’intera questione della sua natura. Non sarà questo, comunque, l’argomento delle nostre lezioni. E tuttavia, nel considerare la realtà della Chiesa, si arriva quasi per forza ad affrontare la questione della predicazione. Qual è la causa dell’attuale atteggiamento negativo verso la predicazione? Perché la predicazione non occupa più una posizione di rilievo nella vita della Chiesa e nella valutazione comune? Anche una lettura affrettata della storia della Chiesa rivela che la predicazione ha sempre occupato una posizione centrale e predominante e questo particolarmente nel protestantesimo. Perché dunque questo declino di posizione e di efficacia della predicazione? E perché si continua a mettere in discussione la necessità stessa della predicazione?

Proprietà

ISBN: 9788888428024
Produttore:
Passaggio
Codice prodotto: 9788888428024
Dimensioni:
140 x 210 x 18 mm
Peso: 0,420kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 352
Lingua: Italiano

Contenuto libro

Il primato della predicazione; Nessun sostituto; Il sermone e la predicazione; La struttura del sermone; L’atto della predicazione; Il predicatore; L’atto della predicazione; Il carattere del messaggio; La preparazione del predicatore; La preparazione del sermone; La forma del sermone; Illustrazioni, eloquenza, humour; Cose da evitare; Appelli alla decisione; Le insidie e la passione; “Dimostrazione di Spirito e di potenza”
Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.

David Martyn Lloyd-Jones
David Martyn Lloyd-Jones

David Martyn Lloyd-Jones (1899-1981) è stato un predicatore e medico gallese molto influente nel movimento evangelico britannico del XX secolo, ministro per quasi 30 anni della Westminster Chapel di Londra.

Laureato alla London University, entrò a far parte del Royal College of Physicians. Per quasi due anni lottò con quella che lui sentì come una chiamata alla predicazione, e nel 1927 tornò in Galles con la moglie Bethan, da cui in seguito ebbe due figlie, accettando l'invito di curare una chiesa ad Aberavon.

Nel 1939 tornò a Londra, dove fu nominato pastore associato alla Westminster Chapel, al fianco di G. Campbell Morgan. Il giorno prima dell'ufficializzazione, scoppiò la Seconda Guerra Mondiale e nello stesso anno divenne presidente della Inter-Varsity Fellowship of Students (oggi conosciuta come Universities and Colleges Christian Fellowship). Nel 1943 Morgan andò in pensione, lasciando Martyn come unico pastore alla Westminster Chapel.

Martyn Lloyd-Jones era noto per il suo stile di predicazione espositiva, e i culti che officiava la domenica richiamavano migliaia di persone, così come gli studi biblici del venerdì sera che poi erano sermoni nello stesso stile. Impiegava diversi mesi, anche anni, per esporre un capitolo della Bibbia verso per verso.

Nel 1968, in seguito ad un'operazione importante si ritirò dal ruolo di ministro della Westminster Chapel. Per il resto della sua vita si dedicò alla revisione dei suoi sermoni per la loro pubblicazione, al counselling di altri ministri, e a varie conference. Una delle sue pubblicazioni più conosciute è un'opera in 14 volumi di commentari sull'epistola ai Romani.


I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche:

Dello stesso autore