Il tuo account

Affronta i tuoi giganti

Affronta i tuoi giganti

La lezione di Davide e Golia per l'uomo d'oggi

Max Lucado

  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.
Opzioni d'acquisto

Disponibilità immediata

Nostro prezzo  €12,00

Descrizione

Conosci il tuo Golia. Ne riconosci il passo, la voce tuonante…Ti sbeffeggia con bollette che non puoi pagare, con persone che non puoi accontentare, con vizi che non riesci a eliminare, con un passato che non puoi scrollarti di dosso e con un futuro che non hai la forza di affrontare. Davide. Si potrebbe leggere la storia di Davide e chiedersi che cosa Dio ci vedesse in lui.

La vita di Davide ha poco da offrire ai santi senza macchia. Le anime da dieci e lode trovano deludente la sua storia. Cadeva con la stessa frequenza con cui si alzava in piedi, inciampava tanto quanto vinceva. Ma a coloro che conoscono la voce di Golia, Davide ricorda: Se ti concentri sui giganti, inciamperai. Se ti concentri su Dio, i tuoi giganti crolleranno. La storia di Davide è punteggiata di “ma”. Era l’ultimo di otto fratelli, ma fu scelto come re di Israele. Un gigante di tre metri lo sfidò dandogli del pivello, ma uccise Golia con una striscia di pelle e un sasso. Quando fu sul trono commise il duplice crimine di adulterio e di omicidio, ma fu definito “uomo secondo il cuore di Dio”.

Hai bisogno di un “ma” nella tua vita? Dio ne ha in abbondanza per tutti. Affronta i tuoi giganti, come tutti, ma Dio ti renderà forte. Non dare ascolto a chi vuole scoraggiarti, ma apri gli occhi dinanzi alle scelte nuove. Da quanto tempo non carichi la fionda per colpire il tuo gigante? Lo stesso Dio che aiutò Davide aiuterà anche te.

Trailer

Proprietà

ISBN: 9788880772859
Produttore:
Editrice Uomini Nuovi
Codice prodotto: 9788880772859
Dimensioni:
150 x 210 x 10 mm
Peso: 0,230kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 160
Lingua: Italiano

Capitolo gratuito

Capitolo 1

Affronta i tuoi giganti

Lo smilzo sbarbatello si inginocchia presso il ruscello. Il fango gli bagna le ginocchia. L?acqua gorgogliante gli rinfresca le mani. Se soltanto ci facesse caso potrebbe contemplare le sue avvenenti fattezze riflesse sulla superficie del rigagnolo. I capelli color rame. La pelle abbronzata e liscia e quegli occhi che mozzano il fiato alle ragazze ebree. Ma lui non cerca il suo riflesso. Cerca pietre. Pietre levigate. Il genere di pietre che trova comodamente posto nella sacchetta di un pastore, che aderisce bene alla fionda di pelle di un pastore. Pietre piatte che si tengono bene nel palmo della mano e che con la potenza di un missile spaccacomete vanno a conficcarsi nella testa di un leone, di un orso o, in questo caso, di un gigante.
Golia osserva dal fianco della collina. Soltanto l?incredulit? gli impedisce di ridere. Lui e il suo esercito di filistei hanno trasformato la loro met? della vallata in una foresta di lance; una banda di teppisti ringhianti e assetati di sangue che sfoggiano stracci, odori sgradevoli e tatuaggi di filo spinato. Golia torreggia su tutti loro: tre metri di altezza senza calzature, sessanta chili di armatura addosso, ringhia come il concorrente principale la sera della finale del campionato mondiale di wrestling. Indossa un collare taglia 20, un cappello 101/2 e una cintura di un metro e mezzo. I bicipiti scoppiano, i muscoli delle cosce si increspano e la sua spocchia erutta per il canyon. ?Io lancio oggi questa sfida a disonore delle schiere d?Israele: Datemi un uomo e ci batteremo!? (1 Samuele 17:10). Chi vuole provarci con me? Si faccia avanti l?uomo migliore che avete.
Nessun Ebreo si offr? volontario. Fino a oggi. Fino a Davide.
Davide si ? fatto vivo questa mattina. Ha lasciato le pecore ed ? andato a portare pane e formaggio ai suoi fratelli al fronte. L? Davide sente Golia che sfida Dio e l? prende la sua decisione. ?Poi prese in mano il suo bastone, si scelse nel torrente cinque pietre ben lisce, le pose nella sacchetta da pastore, che gli serviva da bisaccia, e con la fionda in mano si diresse verso il Filisteo? (1 Samuele 17:40).
Golia schernisce il ragazzo, gli d? del pivello. ?Sono forse un cane, ch? tu vieni contro di me con il bastone?? (1 Samuele 17:43). Tanto Davide ? pelle e ossa, quanto Golia ? massiccio, bestiale. Lo stuzzicadenti contro il tornado. La minimoto all?assalto del tir. Il barboncino nano che sfida il rottweiler. Qual ? il tuo pronostico nella sfida tra Davide e il suo gigante?
Probabilmente dai pi? possibilit? a Davide contro Golia che a te stesso contro il tuo gigante.
Il tuo Golia non ha spada e scudo, ma brandisce le lame della disoccupazione, dell?abbandono, della violenza sessuale o della depressione. Il tuo gigante non sfila su e gi? per i colli che circondano la valle dei terebinti, ma attraversa baldanzoso il tuo ufficio, la tua camera da letto, la tua aula scolastica. Ti porta bollette che non puoi pagare, voti che non sei in grado di ottenere, persone che non puoi accontentare, alcol al quale non sai resistere, pornografia che non riesci a respingere, una carriera che non puoi lasciarti scappare, un passato che non puoi scrollarti di dosso e un futuro che non hai la forza di affrontare.
Conosci bene il ruggito di Golia.


____________________________________________________________

Il primo pensiero del mattino, l?ultima preoccupazione della sera.
Il tuo Golia domina la tua giornata e inficia la tua gioia.
____________________________________________________________

Davide ne affront? uno che sbraitava le sue sfide mattina e sera. ?Il Filisteo si faceva avanti mattina e sera; si present? cos? per quaranta giorni? (1 Samuele 17:16). Il tuo fa lo stesso. Il primo pensiero del mattino, l?ultima preoccupazione della sera. Il tuo Golia domina la tua giornata e inficia la tua gioia.
Da quanto tempo ti insegue? La famiglia di Golia era una nemica storica degli Israeliti. Giosu? li aveva cacciati dalla terra promessa trecento anni prima. Li aveva sterminati tutti con l?eccezione degli abitanti di tre citt?: Gaza, Gat e Asdod. Gat produceva giganti come lo Yosemite produce sequoie. Indovina un po? dov?era nato Golia? Vedi la G sul suo giubbotto? Scuola superiore di Gat. I suoi progenitori erano per gli Ebrei ci? che i pirati erano per la marina militare di sua maest?.
I soldati di Saul videro Golia e mormorarono: ?No, non di nuovo. Mio padre combatt? contro suo padre. Mio nonno combatt? contro suo nonno?.
Tu hai borbottato parole simili. ?Sto diventando un maniaco del lavoro, proprio come mio padre?. ?Il divorzio percorre il nostro albero genealogico come l?avvizzimento della quercia?. ?Nemmeno mia madre riusciva a mantenere le amicizie. Finir? mai questa storia??
Golia: l?inveterato bullo della valle. Pi? duro di una bistecca da quattro soldi. Pi? ringhioso di una coppia di dobermann. Ti aspetta al mattino, ti tormenta la sera. Ha perseguitato i tuoi progenitori e adesso incombe su di te. Blocca il sole e ti lascia nelle tenebre del dubbio. ?Quando Saul e tutto Israele udirono queste parole del Filisteo, rimasero sgomenti ed ebbero gran paura? (1 Samuele 17:11).
Ma che te lo dico a fare? Conosci il tuo Golia. Ne riconosci il passo e sussulti quando ne odi la voce. Hai visto il tuo Godzilla. La domanda ?: lui ? tutto ci? che vedi?
Conosci la sua voce, ma ? tutto ci? che senti? Davide vedeva e sentiva altro. Leggi le prime parole che pronunci?, non soltanto nella battaglia, ma nella Bibbia: ?Davide, rivolgendosi a quelli che gli erano vicini, disse: Che si far? dunque all?uomo che uccider? il Filisteo e toglier? questa vergogna a Israele? Chi ? questo Filisteo, questo incirconciso, che osa insultare le schiere del Dio vivente?? (1 Samuele 17:26).
____________________________________________________________

Hai visto il tuo Godzilla.
La domanda ?: lui ? tutto ci? che vedi?
____________________________________________________________

Davide si presenta parlando di Dio. I soldati non avevano detto nulla al riguardo, i fratelli non lo avevano menzionato, ma Davide entra in scena e solleva la questione del Dio vivente. Fa lo stesso con il re Saul: niente chiacchiere sulla battaglia o interrogativi sul suo esito. Semplicemente un annuncio ispirato da Dio: ?Il Signore, che mi liber? dalla zampa del leone e dalla zampa dell?orso, mi liberer? anche dalla mano di questo Filisteo? (1 Samuele 17:37).
Continua sulla stessa linea con Golia. Quando il gigante schernisce Davide, il giovane pastore risponde:

?Tu vieni verso di me con la spada, con la lancia e con il giavellotto; ma io vengo verso di te nel nome del Signore degli eserciti, del Dio delle schiere d?Israele che tu hai insultate. Oggi il Signore ti dar? nelle mie mani e io ti abbatter?; ti taglier? la testa, e dar? oggi stesso i cadaveri dell?esercito dei Filistei in pasto agli uccelli del cielo e alle bestie della terra; cos? tutta la terra riconoscer? che c?? un Dio in Israele, e tutta questa moltitudine riconoscer? che il Signore non ha bisogno di spada n? di lancia per salvare; poich? l?esito della battaglia dipende dal Signore ed egli vi dar? nelle nostre mani? (1 Samuele 17:45-47).

Nessun altro parla di Dio. Davide non parla d?altro che di Dio. Nella storia compare una sottotrama. Pi? che di ?Davide contro Golia?, qui si tratta di ?concentrarsi su Dio contro concentrarsi sul gigante?.
Davide vede ci? che gli altri non vedono e si rifiuta di vedere quello che gli altri vedono. Gli occhi di tutti, eccetto quelli di Davide, sono puntati su quel brutale mastodonte respirante odio. Ogni bussola, tranne quella di Davide, punta verso la stella polare del filisteo. Ogni diario, ma non quello di Davide, descrive le giornate nella terra di Neandertal. Tutti conoscono i suoi insulti, le sue richieste, le sue dimensioni e la sua boria. Si sono tutti specializzati in Golia.
Davide, invece, ? specializzato in Dio. Vede il gigante, certo; ma vede di pi? Dio. Considera attentamente il grido di battaglia di Davide: ?Tu vieni verso di me con la spada, con la lancia e con il giavellotto; ma io vengo verso di te nel nome del Signore degli eserciti, del Dio delle schiere d?Israele? (1 Samuele 17:45).
Nota il plurale: eserciti di Israele. Eserciti? L?osservatore casuale vede soltanto un esercito di Israele. Non Davide. Egli vede gli Alleati il giorno dello sbarco in Normandia: plotoni di angeli e fanterie di santi, le armi del vento e le forze della terra. Dio avrebbe potuto impallinare il nemico con la grandine come fece per Mos? (Esodo 9:22-23), far crollare mura come fece per Giosu? (Giosu? 6:15-20), suscitare tuoni come fece per Samuele (1 Samuele 7:10).
Davide vede gli eserciti di Dio. E per questo motivo corre verso la linea di battaglia per affrontare il Filisteo (1 Samuele 17:48).
I fratelli di Davide si coprono gli occhi, per timore e per imbarazzo. Saul sospira mentre il giovane Ebreo si lancia verso la morte sicura. Golia piega la testa indietro dal gran ridere e il suo elmetto si sposta giusto quanto basta per lasciare scoperto un centimetro quadrato della fronte. Davide individua il bersaglio e coglie l?attimo. Il suono della fionda che rotea ? l?unico suono che si sente nella valle. Ssshhhww. Ssshhhww. Ssshhhww. La pietra sfreccia nell?aria e si conficca nel cranio. Gli occhi di Golia si incrociano; le gambe gli cedono. Il gigante crolla a terra e muore. Davide lo raggiunge, estrae dalla guaina la spada di Golia, fa a pezzettini il filisteo e gli taglia la testa.
Potresti dire che Davide seppe come tener testa al suo gigante.
Quand?? stata l?ultima volta che hai fatto lo stesso? Quanto tempo ? passato da quando hai affrontato la tua sfida? Abbiamo la tendenza a battere in ritirata, a nasconderci dietro un banco di lavoro, a strisciare dentro un nightclub di distrazioni o in un letto di amore proibito. Per un momento, un giorno o un anno ci sentiamo al sicuro, isolati, anestetizzati, ma poi il lavoro finisce, la bottiglia si svuota, l?amante se ne va e sentiamo di nuovo Golia. Tuonante. Tronfio.
Cambia tattica. Vai all?attacco del tuo gigante con un?anima satura di Dio. Gigante del divorzio, non entrerai in casa mia! Gigante della depressione? Potrei metterci tutta la vita, ma non avrai la meglio su di me. Gigante dell?alcol, del fanatismo, della violenza sui minori, dell?insicurezza? sarai abbattuto. Da quanto tempo non carichi la tua fionda e cerchi di colpire il tuo gigante?
____________________________________________________________

Vai all?attacco del tuo gigante con un?anima satura di Dio.
____________________________________________________________

Dici che ne ? passato di tempo? Allora Davide ? il tuo modello. Dio lo chiam? ?uomo secondo il mio cuore? (Atti 13:22). Non chiam? nessun altro in questo modo. N? Abramo, n? Mos?, n? Giuseppe. Chiam? Paolo un apostolo, Giovanni il discepolo che egli amava, ma nessuno dei due fu definito ?uomo secondo il cuore di Dio?.
Si potrebbe leggere la storia di Davide e chiedersi che cosa Dio ci vedesse in lui. Cadeva con la stessa frequenza con cui si alzava in piedi, inciampava tanto quanto vinceva. Guard? Golia dall?alto in basso eppure occhieggi? Bat-Sceba; sfid? chi si faceva beffe di Dio nella valle eppure si un? a loro nel deserto. Un giorno era uno scout modello. Il giorno successivo era ammanicato con la mafia. Sapeva condurre eserciti, ma non riusciva a gestire una famiglia. Davide infuriato. Davide in lacrime. Assetato di sangue. Affamato di Dio. Otto mogli. Un Dio.
Un uomo secondo il cuore di Dio? Il fatto che Dio lo vedeva cos? dona speranza a tutti noi. La vita di Davide ha poco da offrire ai santi senza macchia. Le anime da dieci e lode trovano deludente la storia di Davide. Il resto di noi la trova rassicurante. Viaggiamo sulle stesse montagne russe. Alterniamo tuffi ad angelo a rovinose spanciate, deliziosi sformati a toast bruciati.
Nei suoi momenti buoni, nessuno era meglio di Davide. Nei suoi momenti brutti, chi avrebbe potuto fare di peggio? Il cuore amato da Dio era un cuore a scacchi.
Abbiamo bisogno della storia di Davide. I giganti stanno in agguato nei nostri quartieri. Rifiuto. Fallimento. Vendetta. Rimorso. I nostri conflitti sembrano la scaletta di un incontro di pugilato tra professionisti.

l ?L?evento principale della serata vede contrapposti Joe il Bravo Ragazzo e la confraternita di Animal House?.
l ?Ecco Elizabeth la Cassiera che con i suoi cinquanta chili di peso affronter? gli Idioti che Conquistano il suo cuore e lo Spezzano?.
l ?In quest?angolo abbiamo il delicato matrimonio di Jason e Patricia. All?angolo opposto abbiamo lo sfidante dallo stato della confusione, il distruttore di famiglie chiamato Sospetto?.

Giganti. Dobbiamo affrontarli. Ma non dobbiamo affrontarli da soli. Prima di tutto dobbiamo concentrarci su Dio. Tutte le volte che Davide lo faceva i giganti crollavano. Quando non lo faceva, era lui a cadere.

Metti alla prova questa teoria con una Bibbia aperta. Leggi 1 Samuele 17 e stila un elenco delle osservazioni di Davide concernenti Golia.
____________________________________________________________

Giganti. Dobbiamo affrontarli.
Ma non dobbiamo affrontarli da soli.
____________________________________________________________

Io ne trovo soltanto due. Una ? rivolta a Saul (1 Samuele 17:36). E l?altra a Golia stesso: ?Chi ? questo Filisteo, questo incirconciso, che osa insultare le schiere del Dio vivente?? (1 Samuele 17:26).
Tutto qui. Due commenti, nemmeno tanto mordaci, concernenti Golia e nessuna domanda. Nessuna richiesta di informazioni sulle capacit?, sull?et?, sulla posizione sociale e sul quoziente d?intelligenza del gigante. Davide non fa domande sul peso della lancia, sulle dimensioni dello scudo o sul teschio con le ossa incrociate tatuato su un bicipite del gigante. Davide non pensa al diplodoco l? sul colle. Per niente.
Ma pensa molto a Dio. Leggi di nuovo le parole di Davide, questa volta prestando attenzione ai riferimenti al suo Signore.
?Le schiere del Dio vivente? (1 Samuele 17:26).
?Le schiere del Dio vivente? (1 Samuele 17:36).
?Nel nome del Signore degli eserciti, del Dio delle schiere d?Israele? (1 Samuele 17:45).
?Il Signore ti dar? nelle mie mani? cos? tutta la terra riconoscer? che c?? un Dio in Israele? (1 Samuele 17:46).
?Il Signore non ha bisogno di spada n? di lancia per salvare; poich? l?esito della battaglia dipende dal Signore ed egli vi dar? nelle nostre mani? (1 Samuele 17:47).
____________________________________________________________

Sei quattro volte pi? propenso a descrivere la potenza di Dio
di quanto lo sei a descrivere le difficolt? della tua vita?
____________________________________________________________

Io ho contato nove riferimenti. I pensieri concernenti Dio superano quelli concernenti Golia nove a due. Questo rapporto coincide con il tuo? Rifletti sulla grazia di Dio quattro volte tanto quanto rifletti sulla tua colpa? L?elenco delle tue benedizioni ? quattro volte pi? lungo di quello delle tue lamentele? Il file della speranza nella tua mente ? quattro volte pi? voluminoso del file mentale della paura? Sei quattro volte pi? propenso a descrivere la potenza di Dio di quanto lo sei a descrivere le difficolt? della tua vita?
No? Allora Davide ? l?uomo che fa per te.
Alcuni notano l?assenza di miracoli nella sua storia. Nessuna divisione del mar Rosso, nessun carro di fuoco, nessun Lazzaro tornato in vita. Nessun miracolo.
E invece ce n?? uno. ? Davide il miracolo. Un prodigio vivente di Dio che, nonostante i propri difetti, mette in piena luce questa verit?:

Se ti concentri sui giganti, inciamperai.
Se ti concentri su Dio, i tuoi giganti crolleranno.

Alza lo sguardo, sterminatore di giganti. Il Dio che ha reso Davide un miracolo ? pronto a trasformare in un miracolo anche te.
Leggi tutto il testo

I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche:

Max Lucado

Max Lucado (nato l'11 gennaio 1955) è un autore cristiano e lo scrittore e predicatore presso Oak Hills Church (precedentemente Oak Hills Church of Christ) a San Antonio, Texas.

Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.

Iscriviti alla Newsletter della CLC, ti terremo aggiornato sulle novità, le promozioni e molto altro.

La CLC è un'organizzazione internazionale che ha come scopo la distribuzione di Bibbie, Libri Cristiani e una vasta gamma di prodotti con contenuti Cristiani. La CLC opera in 49 paesi. È rappresentata da più di 170 librerie, 20 centri distribuzione e 18 case editrici. La CLC opera in ogni nazione in forma autonoma, unita però dalla stessa visione.
Conosci di più sulla CLC

Informativa sulla privacy. La e-libreria cristiana è un servizio offerto da Centro del Libro Cristiano S.r.l.. P.IVA: 10391600011.
Copyright © 1999-2017 CLC S.r.l., tutti i diritti riservati.