Il tuo account

Il vero Dio

Il vero Dio

  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.
Disponibilità
Più di 15 copie con disponibilità immediata
Nostro prezzo  €5,00

Descrizione

Chi è Dio? Che cosa possiamo sapere di lui? Come possiamo avere una relazione personale nella pienezza del suo essere? Sono alcuni dei grandi temi che Colin Urquhart tratta. Il vero Dio non vi aiuterà soltanto a conoscere e a comprendere meglio Dio; vi aiuterà a rendervi conto che vi sta davanti un futuro entusiasmante se permettete che Dio si riveli sempre di più. I temi del presente volume: La vera essenza della natura di Dio (Il creatore, L'eterno, L'immutabile, Il Suo nome, L'Onnipotente, Egli è amore, Il santo, Il Salvatore, Colui che guarisce, Colui che provvede, La nostra vittoria, La nostra pace, Il buon pastore, Il Signore, La nostra giustizia, Il nostro Re, Il Signore che è presente, Il Padre); Gesù (La Parola, Il Figlio dell'Uomo, La Verità, La risurrezione e la vita, L'Agnello di Dio, Il pane di vita, La luce del mondo, La vera vite, Dio con noi); Lo Spirito Santo (Il dono di Dio, Il Paraclito, Il frutto dello Spirito, I doni di potenza, La saggezza e la rivelazione, Lo Spirito di fede); Colui che deve venire

Categorie

Prodotti » Libri Cristiani » Studio

Proprietà

ISBN: 9788880771852
Produttore:
Editrice Uomini Nuovi
Codice prodotto: 9788880771852
Peso: 0,090kg
Rilegatura: Brossura
Lingua: Italiano

Capitolo gratuito

Prima parte:

La vera essenza della natura di Dio

La Bibbia ci rivela che Dio è, quello che ha fatto per noi mediante il suo Figlio e il modo in cui vuole operare in noi tramite il suo Spirito Santo.
Subito ci si presentano tante verità importanti. La prima è che Dio può essere conosciuto solo per rivelazione. è impossibile pensare di poter conoscere Dio solo con il nostro intelletto; nessuno può aprirsi una strada che lo porti a un rapporto intimo con il Signore. Egli è tanto più grande di noi che possiamo conoscerlo soltanto perché ha scelto di rivelarsi, di farsi conoscere.
La seconda verità è che Dio non è semplicemente una forza spirituale; ha una personalità, un carattere. Ci riferiamo a Dio come a una persona e, poiché ha un carattere, è possibile conoscerlo in modo personale e avere un vero rapporto con lui, ma, perché questo accada, deve rivelarsi!
La terza verità è che c’è un solo vero Dio in tre Persone, non una! Il modo più semplice per comprendere questa verità è di rendersi conto che Dio ha scelto di rivelarsi in tre modi distinti: come Padre, come suo Figlio Gesù Cristo che si fece uomo e ora regna in cielo e come Spirito Santo, la divina potenza di Dio che ora vive nei cristiani che hanno ricevuto questo dono prezioso da Dio.
Chiamiamo queste tre persone la Trinità; non c’è un modo adeguato per spiegare questo mistero: un solo Dio in tre persone. Può aiutare l’immagine di un libro che si guarda da angolazioni diverse; ognuna ci dà un’immagine diversa del libro, anche se è lo stesso libro visto da prospettive diverse.
Queste tre persone hanno le stesse caratteristiche e lo vedremo. Se incontriamo Dio come Padre, Gesù Cristo o come Spirito Santo, incontriamo lo stesso Dio; il Padre è eterno, il Figlio è eterno e lo Spirito Santo è eterno. Dio è amore, il Figlio ha dato sé stesso per amore e lo Spirito Santo è lo Spirito d’amore.
La natura plurima di Dio si vede in uno dei nomi ebraici con il quale ci si riferisce a lui nell’Antico Testamento: Elohim. Nel Nuovo Testamento leggiamo che Dio mandò suo Figlio nel mondo per portare al suo popolo la buona novella del suo regno, per morire sulla croce affinché le persone potessero ricevere il perdono dei peccati che li avevano separati da Dio e riconciliarsi con lui. Leggiamo anche che lo Spirito Santo fu mandato dal Signore su coloro che accettavano Gesù come Salvatore e Signore.
C’è coerenza totale nell’Antico e nel Nuovo Testamento riguardo alla natura di Dio; poiché può essere conosciuto solo tramite la rivelazione, c’è uno svelamento progressivo di chi egli sia in tutta la Bibbia.

IL CREATORE

Fin dall’inizio dell’Antico Testamento si rivela come il Creatore. Con la sua illimitata potenza chiamò all’esistenza tutto il creato. Questo significa che egli esisteva prima della creazione. Non è possibile comprendere, con la nostra mente limitata, l’esistenza di Dio prima della creazione; non ci è possibile immaginare un’esistenza qualsiasi prima della creazione di cui abbiamo esperienza. La Bibbia comincia con le prime parole della Genesi:

“Nel principio Dio creò i cieli e la terra” (Genesi 1:1).

Il Signore ha una tale potenza e autorità da chiamare all’esistenza le cose. Per esempio Dio disse: “Sia luce! E luce fu. Dio vide che la luce era buona” (Genesi 1:3-4).
__________________________________________________
IL SIGNORE HA UNA TALE POTENZA E AUTORITà
DA CHIAMARE ALL’ESISTENZA LE COSE.
__________________________________________________

Egli decise che cosa creare, lo chiamò all’esistenza e poi dichiarò che era cosa buona. Gesù era la Parola che uscì dalla sua bocca. E in Genesi leggiamo “Lo Spirito di Dio aleggiava” aspettando la parola di comando. Perciò la Trinità di Dio fu coinvolta nella creazione e l’Uomo fu il pinnacolo di quella creazione, fatto a immagine di Dio perché fosse come lui:

“Facciamo l’uomo a nostra immagine, conforme alla nostra somiglianza” (Genesi 1:26).

Quando l’uomo peccò, quell’immagine fu sciupata e Dio dovette mandare suo Figlio per eliminare le conseguenze di questa disobbedienza e per ristabilire la somiglianza con Dio.
__________________________________________________
POICHè L’UOMO è IL PINNACOLO DELLA
CREAZIONE DI DIO, FU CREATO PER MEZZO
DI LUI E IN VISTA DI LUI.
__________________________________________________

Perciò, per mezzo di Gesù la Parola di Dio: “poiché in lui sono state create tutte le cose che sono nei cieli e sulla terra, le visibili e le invisibili... tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui” (Colossesi 1:16). L’ultima parte di questa frase è di importanza cruciale. Poiché l’uomo è il pinnacolo della creazione di Dio, fu creato per mezzo di lui e in vista di lui. Siamo stati creati per gli scopi di Dio!



L’ETERNO

Dio è eterno; esiste al di fuori delle limitazioni del tempo, però riesce a rivelarsi a noi che viviamo all’interno di queste limitazioni. Egli entrò nel tempo e nel mondo come noi lo conosciamo, nella persona di Gesù e ora ha mandato il suo Spirito a vivere dentro i credenti che vivono in questo mondo nel quale esiste il tempo.

Poiché Dio è eterno, non ha né principio né fine. Egli è.

“Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano” (Ebrei 11:6).

Poiché Dio è eterno, è conosciuto come il Dio per sempre; egli descrive sé stesso come “L’alfa e l’omega” (Apocalisse 1:8). L’inizio della creazione del tempo e dello spazio e la sua fine sono completamente nelle sue mani. Anche se Dio è eterno e vive in cielo fuori dai limiti del tempo e dello spazio, è coinvolto intimamente con la storia. Per noi c’è un passato, un presente e un futuro e quindi Dio può descrivere sé stesso come colui “che è, che era e che viene, l’Onnipotente” (Apocalisse 1:8).
Con il nostro intelletto e la nostra comprensione limitati non possiamo immaginare l’eternità; Dio può vedere ciò che per noi sono il passato, il presente e il futuro. Per questo motivo poté parlare ai profeti dell’Antico Testamento dicendo loro ciò che avrebbe rivelato in futuro: perché egli poteva già vedere questi eventi come cose avvenute.
Poté dare a Isaia e ad altri descrizioni vivide della croce e del suo significato anche se, storicamente parlando, diceva queste cose centinaia di anni prima che accadessero. Da quella prospettiva eterna, egli era in grado di vedere già quello che sarebbe accaduto fino ai minimi dettagli, come quello dei soldati che si sarebbero divisi le sue vesti tirandole a sorte.
__________________________________________________
EGLI PUò GIà VEDERE QUELLO CHE SARà
COME SE GIà FOSSE!
__________________________________________________

Allo stesso modo Dio poté dare all’apostolo Giovanni una visione del cielo come è descritto nel libro dell’Apocalisse. Parte di questa visione include informazioni sul destino finale del diavolo e su quello che accadrà quando Gesù ritornerà. Dio può rivelare questo perché, dalla sua prospettiva eterna, può già vederlo. Egli sa ciò che era, che è, e che viene.
è una verità meravigliosa da afferrare, perché, in questo modo, possiamo capire che, quando Dio parla nella sua Parola o per mezzo del suo Spirito di cose che riguardano il futuro, esse saranno esattamente quelle che dice, semplicemente perché Egli può già vedere quello che sarà come se già fosse!


L’IMMUTABILE

Dio non cambia mai; è sempre lo stesso:

“Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno” (Ebrei 13:8).
Perciò il Dio dell’Antico Testamento è lo stesso Dio del Nuovo Testamento. Gesù, come Dio diventato uomo, può darci una rivelazione di prima mano di chi egli sia e quindi ci permette di conoscere più profondamente il suo carattere e il suo modo di rapportarsi al suo popolo. Ma rivela la natura di Dio che è sempre la stessa e non cambia mai. Il Figlio è sempre lo stesso e anche lo Spirito Santo; lo stesso Spirito Santo che abitava in Gesù durante il periodo in cui si fece uomo. Vive nei credenti oggi per esprimere la sua personalità e la sua potenza nelle loro vite.
C’è un’altra verità meravigliosa: in questo modo siamo certi della coerenza eterna di Dio. Sarà sempre quello che è e non sarà mai meno dell’Onnipotente Creatore del cielo e della terra. Non perderà mai parte del suo amore o della sua potenza e sarà sempre coerente nel modo in cui si rapporta al suo popolo: secondo la sua Parola.
__________________________________________________
SARà SEMPRE QUELLO CHE è E NON SARà MAI MENO
DELL’ONNIPOTENTE CREATORE DEL CIELO
E DELLA TERRA.
__________________________________________________


Non è un Dio che agisce a seconda dell’umore; quando ci avvicinaimo a lui, ci incontriamo con lui o lo preghiamo, è sempre lo stesso, quindi possiamo sempre sapere che cosa possiamo aspettarci da Dio: egli è profondamente coerente, onora sempre la fede nella sua Parola e si assicura che la sua volontà e i suoi scopi vadano a compimento.


IL SUO NOME

Ci sono molti nomi nella Bibbia che descrivono diversi aspetti della personalità di Dio. Un nome descrive la sua vera essenza, la sua natura eterna. Quando egli rivelò sé stesso a Mosè per dargli l’incarico di ritornare in Egitto e liberare il suo popolo, Mosè disse a Dio:

“Ecco, quando sarò andato dai figli d’Israele e avrò detto loro: Il Dio dei vostri padri mi ha mandato da voi, se essi dicono: Qual è il suo nome? che cosa risponderò loro? Dio disse a Mosè: Io sono colui che sono. Poi disse: Dirai così ai figli d’Israele: l’IO SONO mi ha mandato da voi” (Esodo 3:13-14).
Che strano nome: Io sono colui che sono. Come possiamo comprenderlo?
Poiché Dio vive nell’eternità, egli è sempre l’Io sono. Poiché viviamo nel tempo, pensiamo a lui come a colui che era, è, e sarà, ma nel passato Dio è l’Io sono, ora è l’Io sono e in futuro sarà l’Io sono.
__________________________________________________
MA NEL PASSATO DIO è L’IO SONO, ORA è L’IO SONO
E IN FUTURO SARà L’IO SONO.
__________________________________________________


Definire sé stesso Io sono colui che sono significa dire che egli è colui che è, e che è sempre lo stesso. La pienezza di chi egli è, è stata rivelata per mezzo di Gesù. Possiamo essere pienamente certi che Dio non cambierà mai; è sempre lo stesso, sempre coerente, perciò tutto ciò che dice è sempre vero. Egli rimane fedele a ogni Parola che ha detto perché rivela la verità eterna che non cambia mai. Il suo discepolo Pietro disse a Gesù: “...Tu hai parole di vita eterna” (Giovanni 6:68). Gesù stesso disse:

“Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno” (Matteo 24:35).

Poiché queste sono le parole eterne di Dio che parlano della sua vita eterna, durano più della creazione stessa. Poiché Dio non cambia mai, la sua vita e la sua verità non cambiano mai: le sue parole sono eterne.
I nostri pensieri, le nostre idee e opinioni possono cambiare quando arriviamo a una comprensione più profonda della verità. Dio, naturalmente, ha una comprensione perfetta della verità perché ha portato all’esistenza tutte le cose. La verità di chi egli è, non cambia mai; lui è sempre lo stesso: Io sono colui che sono.
__________________________________________________
TUTTO CIò CHE DIO è ED HA, è A DISPOSIZIONE ORA
DI COLORO CHE LO CONOSCONO E CHE HANNO FEDE
IN LUI.
__________________________________________________


Questa è una verità meraviglosa per noi perché significa che tutto ciò che Dio è ed ha, è a disposizione ora di coloro che lo conoscono e che hanno fede in lui. Per fede essi possono attingere alla sua vita e ricevere la sua potenza che non cambia mai.
Attraverso l’Antico Testamento Dio opera su questa rivelazione fondamentale: Io sono colui che sono e svela al suo popolo la natura della sua persona.
Se mi conosceste personalmente, sapreste certamente che esisto e questo sarebbe chiaro dal momento del nostro primo incontro, però, il primo incontro non vi avrebbe rivelato tutti gli aspetti del mio carattere e della mia personalità. Più mi conoscerete, più arriverete a conoscere il mio carattere e il mio modo di agire.
Lo stesso accade nel nostro rapporto con Dio. Io sono colui che sono ci fa capire che egli è: è eterno ed è sempre lo stesso. Nel corso della storia Dio ha progressivamente rivelato il suo carattere: chi sia l’Io sono! Mentre studiamo le Scritture scopriamo sempre più queste verità; più conosciamo personalmente il Signore, più queste verità hanno un impatto sulla nostra vita.
Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.

Colin Urquhart
Colin Urquhart è un predicatore inglese. Cristiano, evangelico, apostolico e carismatico. È stato coinvolto nel Movimento carismatico tra il 1960 e il 1970. Fu il vicario della parrocchia di St Hugh, Lewsey Luton, Bedfordshire in quegli anni, e durante un periodo di quattro anni avvennero immensi cambiamenti. Nel 1974 egli scrisse un libro al riguardo di questa esperienza, uno di un certo numero di libri che lui screisse negli anni 79. All'inizio del 1976 si dimise dall'incarico che aveva in St Hugh's, e con la sua famiglia e altri due parrocchiani si spostò in una casa di proprietà di Fountain Trust una associazione internazionale rivolta al rinnovamento Cristiano in East Molesey, Surrey. Da questa base egli iniziò il suo ministero itinerante nazionale e internazionale, facendo fronte ai costi della sua attività soltanto con il frutto delle donazioni e vivendo sulla fede. Dall'inizio degli anni 80 ha iniziato ad essere più ampiamente conosciuto internazionalmente come scrittore e come predicatore ai congressi, ai raduni ed alle convention dei carismatici. Attualmente è impegnato con il suo ministero in Kingdom Faith in Sussex, Inghilterra dopo essere stato un capo di questa organizzazione.

I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche:

Dello stesso autore