Il tuo account

Istituzione della teologia persuasiva Vol. 6

Istituzione della teologia persuasiva Vol. 6

Sulla provvidenza di Dio

  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.
Disponibilità
Terminato - Disponibile a breve
Nostro prezzo  €12,00

Descrizione

Dio è solo il Creatore di tutta la realtà o anche Colui che provvede regolarmente a essa?
Se nella mentalità pagana la provvidenza è pensata come impersonale e quindi il mondo è l’accadimento di eventi ineluttabili, per l’insegnamento biblico Dio governa il mondo personalmente. Egli agisce in modo efficace e particolare al punto da permettere il coinvolgimento delle creature.
Grazie a questo tipo di provvidenza si possono prendere le distanze dalle varie forme di determinismo o fatalismo che caratterizzano varie visioni del mondo. Il Dio biblico sa, infatti, coniugare causalità primarie e secondarie secondo un giusto ordinamento.

In questa cornice si pone la questione del rapporto dei peccati con la provvidenza di Dio. È lecito attribuire a lui la responsabilità dei vari peccati? Turrettini aiuta a evitare le semplificazioni, permettendo una comprensione della provvidenza in termini rigorosamente biblici.

Proprietà

ISBN: 9788897963998
Produttore:
BE Edizioni
Codice prodotto: 9788897963998
Dimensioni:
148 x 210 x 8 mm
Peso: 0,210kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 106
Lingua: Italiano
Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.

Francesco Turrettini
Francesco Turrettini, conosciuto anche come François Turretin (Ginevra, 17 ottobre 1623 – Ginevra, 28 settembre 1687), è stato un teologo calvinista svizzero, nipote di Francesco Turrettini seniore (1547-1628), nativo di Lucca ed emigrato a Ginevra nel 1592, e figlio di Benedetto Turrettini (Bénédict Turretin) (1588-1631) professore di teologia e diplomatico. Studia a Ginevra, Leida, Utrecht, Parigi, Saumur, Montauban e Nimes. Dopo essere ritornato alla sua città natale, è nominato pastore della locale chiesa evangelica di lingua italiana nel 1658 e insegna, come professore di teologia, all'Accademia di Ginevra dal 1653. È il padre di Jean Alphonse Turretin. Francesco Turrettini è noto specialmente per la sua zelante opposizione alla teologia di Saumur promossa da Moïse Amyraut e chiamata Amiraldismo, difendendo egli l'ortodossia del Calvinismo classico rappresentata dal Sinodo di Dordrecht. Difende la concezione calvinista ortodossa della doppia predestinazione e dell'ispirazione verbale della Bibbia sostenendo il Consenso elvetico del 1675. Fra gli scritti di Francesco Turrettini, di carattere soprattutto dogmatico, si ricorda oggi, in particolar modo, il suo Institutio Theologiae Elencticae (3 parti, Ginevra, 1679-1685) destinata a divenire un'importante opera di riferimento per la teologia sistematica del Calvinismo posteriore. La particolarità dell'Institutio consiste nell'impostazione in domande e risposte. Francesco Turrettini influisce particolarmente sul Puritanesimo ed è rivalutato oggi dai circoli calvinisti conservatori. John Gerstner, curatore di una versione moderna in inglese di quest'opera, chiama Turrettini: "il teologo più preciso della tradizione calvinista"

Dello stesso autore