Il tuo account

Il solido fondamento di Dio

Il solido fondamento di Dio

Sovranità divina e responsabilità umana

  0.00
Puoi votare questo prodotto se esegui il login.
Disponibilità
Più di 15 copie con disponibilità immediata
Nostro prezzo  €6,50

Descrizione

Tra tutte le tentazioni che il diavolo normalmente utilizza per rovinare gli uomini, quella della disperazione da un lato e quella della falsa sicurezza dall’altro sono indubbiamente tra le più pericolose.
La prima tentazione consiste nel terrorizzarli con il pensiero dei loro peccati e la paura del giudizio di Dio; la seconda consiste nel cullarli con le promesse della grazia e la certezza della loro salvezza.

Talvolta cerca di farli cadere nell’incredulità, come se le promesse di Dio non fossero vere o i peccati che commettono fossero troppo grandi per poter essere perdonati. Se però intuisce di non riuscire ad arrivare al suo scopo per questa via e che il cristiano, persuaso dell’amore di Dio, non vuole cedere a questa tentazione, compie ogni sforzo per spingerlo all’estremo opposto.
Usando come pretesto la costanza dell’amore di Dio e la certezza delle sue promesse, cerca di spingerlo alla licenziosità e ad una falsa sicurezza, come se non avesse importanza come egli vive sulla terra, giacché in cielo Dio ha determinato di salvarlo. 

Per questo motivo lo Spirito Santo, datoci come Consolatore, non manca di premunirci contro gli attacchi del tentatore, rivelandoci il giusto e salutare equilibrio che dobbiamo mantenere per evitare questi due pericolosi estremi.
Da un lato, per mezzo della fede che Egli produce nei nostri cuori, ci persuade della stabilità dell’amore di Dio e della certezza della nostra elezione; dall’altro, donandoci il convincimento della vera pietà, ci mostra la necessità delle opere buone e dell’impegno nella santificazione. 

Queste sono le due importanti verità insegnateci da Paolo. Notate come egli ci dichiara da un lato la stabilità del consiglio di Dio e della fiducia nel suo amore: “Il saldo fondamento di Dio rimane fermo, avendo questo sigillo: il Signore conosce quelli che sono suoi”; dall’altro ci mette davanti agli occhi la necessità della nostra santificazione, aggiungendo: “Si ritragga dall’iniquità chiunque nomina il nome di Cristo” (2 Timoteo 2:19).

Proprietà

ISBN: 9788888428499
Produttore:
Passaggio
Codice prodotto: 9788888428499
Dimensioni:
147 x 210 x 7 mm
Peso: 0,170kg
Rilegatura: Brossura
Numero di pagine: 80
Lingua: Italiano
Scrivi una recensione per questo prodotto

Commenti

Devi eseguire il login per aggiungere una recensione.

Francesco Turrettini
Francesco Turrettini, conosciuto anche come François Turretin (Ginevra, 17 ottobre 1623 – Ginevra, 28 settembre 1687), è stato un teologo calvinista svizzero, nipote di Francesco Turrettini seniore (1547-1628), nativo di Lucca ed emigrato a Ginevra nel 1592, e figlio di Benedetto Turrettini (Bénédict Turretin) (1588-1631) professore di teologia e diplomatico. Studia a Ginevra, Leida, Utrecht, Parigi, Saumur, Montauban e Nimes. Dopo essere ritornato alla sua città natale, è nominato pastore della locale chiesa evangelica di lingua italiana nel 1658 e insegna, come professore di teologia, all'Accademia di Ginevra dal 1653. È il padre di Jean Alphonse Turretin. Francesco Turrettini è noto specialmente per la sua zelante opposizione alla teologia di Saumur promossa da Moïse Amyraut e chiamata Amiraldismo, difendendo egli l'ortodossia del Calvinismo classico rappresentata dal Sinodo di Dordrecht. Difende la concezione calvinista ortodossa della doppia predestinazione e dell'ispirazione verbale della Bibbia sostenendo il Consenso elvetico del 1675. Fra gli scritti di Francesco Turrettini, di carattere soprattutto dogmatico, si ricorda oggi, in particolar modo, il suo Institutio Theologiae Elencticae (3 parti, Ginevra, 1679-1685) destinata a divenire un'importante opera di riferimento per la teologia sistematica del Calvinismo posteriore. La particolarità dell'Institutio consiste nell'impostazione in domande e risposte. Francesco Turrettini influisce particolarmente sul Puritanesimo ed è rivalutato oggi dai circoli calvinisti conservatori. John Gerstner, curatore di una versione moderna in inglese di quest'opera, chiama Turrettini: "il teologo più preciso della tradizione calvinista"

I clienti che hanno scelto questo articolo hanno scelto anche:

Dello stesso autore